Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Sede di Bologna
Ti trovi in: Guida ai contratti > Per chi offre alloggio > Per i proprietari > Contratto: come fare?

Contratto: come fare?

Per chi offre un alloggio è estremamente importante verificare le normative vigenti per la locazione di un immobile e scegliere il contratto più adeguato. Alcuni presentano anche vantaggi fiscali per il locatario.

Se si intende procedere da soli suggeriamo di prendere in considerazione i seguenti passi fondamentali per redigere e registrare un contratto:

  1. INDIVIDUARE IL TIPO DI CONTRATTO.
    E’ necessario innanzitutto identificare le esigenze dei contraenti, le eventuali agevolazioni fiscali e il regime fiscale (in questo caso consigliamo di rivolgersi ad un commercialista o ad un CAF).
    Per quanto riguarda i contratti a canone concordato fanno capo ad un accordo territoriale sottoscritto dal comune di Bologna e dalle associazioni di categoria, che al fine di stabilire le modalità di calcolo del canone, suddivide la città di Bologna in tre aree principali: zona di pregio, zona A e zona B. Il testo dell’accordo territoriale del comune di Bologna è scaricabile dal sito della provincia.
  2. Una volta identificato il miglior contratto possibile più adatto alle proprie specifiche esigenze, per REDIGERE UN REGOLARE CONTRATTO DI LOCAZIONE è necessario accertarsi di:
    1. avere correttamente calcolato il canone concordato se si è considerato un contratto facente parte della “famiglia” dei concordati (transitorio ordinario o per studenti o concordato ordinario)
    2. possedere i seguenti documenti:
      • Documentazione amministrativa e tecnica sicurezza impianti
      • Attestazione di certificazione energetica
      • Passaporto con permesso di studio se studente extracomunitario
  3. E’ possibile ora COMPILARE IL MODELLO DI CONTRATTO SCELTO (uno di quelli previsti dalla normativa vigente 431/98). Si consiglia una volta compilato di controllarlo e leggerlo attentamente assicurandosi che i contraenti abbiano compreso in profondità tutti gli aspetti del contratto prima di firmare. E’ necessario, infine, fornire all’Agenzia delle Entrate almeno due copie originali del contratto con firma leggibile del conduttore/i e locatore/i in ogni pagina.

 

Oltre alle associazioni di proprietari e inquilini , Bussola si occupa di fornire una guida alla stipula secondo i parametri degli accordi territoriali, redigendo contratti sia concordati sia liberi, in base alle esigenze e alle richieste degli utenti.
Bussola, inoltre si occupa della procedura di registrazione presso l’Agenzia delle Entrate.

Bussola Bologna - Orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00. (e nel periodo di maggiore affluenza degli studenti dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00)
Indirizzo: Via Zamboni, 62/b - Tel. 051 254423 - Fax. 051 251640 - E-mail info@bussolacasa.it